1° Maggio festa del lavoro

“Un tempo gli operai non erano servi. Lavoravano. Coltivavano un onore, assoluto, come si addice ad un onore. La gamba di una sedia doveva essere ben fatta. Era naturale, era inteso. Era un primato… E sono solo io- io ormai così imbastardito – a farla adesso tanto lunga. Per loro,...

Continue reading

Ave, Tenda del Verbo di Dio

“Ci sono dei giorni nell’esistenza in cui si sente che non ci si può più contentare.Bisogna salire direttamente fino al buon Dio e alla santa Vergine”. (Peguy) E’ un modo un po’ paradossale per dire che, quando non si vedono sbocchi il rifugio sicuro, l’abbraccio che infonde calore è quello...

Continue reading

Diretta Scuola di Cristianesimo e Liturgia del giorno

Brescia 19 aprile 2020 Carissimi, dopo aver celebrato la Santa Pasqua – distanti ma uniti nel Signore – diamo qualche aggiornamento sulle proposte destinate ad accompagnare il tempo che abbiamo davanti. Scuola di Cristianesimo Domani sera lunedì 20 aprile, alle ore 21.00, sarà possibile seguire in diretta la catechesi conclusiva...

Continue reading

Auguri di S. Pasqua del Presidente del MEC

“Alleluia Alleluia Cristo è risorto“ Così viene annunciato l’evento più sconvolgente e rigenerante della storia dell’umanità. Oggi, in questa dimensione nuova, non più surreale perché ha acquisito una dimensione quotidiana di sofferenza, oggi l’annuncio ”Cristo è Risorto” è per noi, uomini che abbiamo sperimentato una fragilità inaspettata, per noi disillusi...

Continue reading

Lettera per la Pasqua di P. Antonio M. Sicari

S. Pasqua 2020 Miei cari, vi scrivo il Giovedì Santo, festa del Sacerdozio e dell’Eucaristia. Quest’anno tutte le celebrazioni sono difficili, ma noto tra noi un desiderio grande di realizzare esperienze di comunione (anche nella preghiera) con ogni mezzo possibile, curando perfino la bellezza delle trasmissioni. Quando ciò accade, esperimentiamo...

Continue reading

La ferita e la luce

“Come l’erba sono i giorni dell’uomo, come il fiore del campo… / Lo investe il vento e più non esiste e il suo posto non lo riconosce” (Sal 112,15). Avremo già sentito chissà quante volte queste parole del Salmo e, chissà quante volte, le abbiamo pregate. Ma è diverso rileggerle...

Continue reading