Comments are off for this post

XXXIV Pellegrinaggio mariano

Nell’ottobre prossimo incomincerà l’Anno della fede voluto dal papa Benedetto XVI per il 50° dell’inizio del Concilio Vaticano II e per il 20° della pubblicazione del Catechismo della Chiesa Cattolica.
Il pellegrinaggio mariano al Santuario della Madonna della Neve, proposto e organizzato dal Movimento Ecclesiale Carmelitano, vuole essere un contributo a una degna preparazione a questo tempo di grazia.
Il titolo – Regina di tutti i Santi – intende raccogliere in un’unica invocazione le richieste presentate nelle Indicazioni pastorali per l’Anno della fede (della Congregazione per la Dottrina della Fede):

«Nel corso di quest’Anno sarà utile invitare i fedeli a rivolgersi con particolare devozione a Maria, figura della Chiesa, che in sé compendia e irraggia le principali verità della fede. È dunque da incoraggiare ogni iniziativa che aiuti i fedeli a riconoscere il ruolo particolare di Maria nel mistero della salvezza, ad amarla filialmente ed a seguirne la fede e le virtù. A tale scopo risulterà quanto mai conveniente effettuare pellegrinaggi, celebrazioni e incontri presso i maggiori Santuari».

«I Santi e i Beati sono gli autentici testimoni della fede. Sarà pertanto opportuno che le Conferenze Episcopali si impegnino per diffondere la conoscenza dei Santi del proprio territorio, utilizzando anche i moderni mezzi di comunicazione sociale».

A partire dal saluto di Elisabetta «Benedetta tu tra le donne» è sempre stata riconosciuta l’eccelsa santità della Madre di Dio, «santa tra i santi». Ma forse non esiste testo poetico migliore per esprimere la «regalità» di Maria del XXXIII canto del Paradiso: «Nel ventre tuo si raccese l’amore / per lo cui caldo ne l’eterna pace / così è germinato questo fiore».
Nel pieno e lieto consenso di Maria alla maternità divina è posto il fondamento perché in paradiso fiorisca in tutta la sua bellezza la «candida rosa» dei beati che riempie il cielo di Dio.

Locandina
Programma

 

Comments are closed.