Comments are off for this post

LA VERA BELLEZZA

La settimana scorsa il mio giovane amico Davide Piva mi ha invitato, in qualità di presidente del Baule della Solidarietà, a partecipare l’11 dicembre 2019 ad una cena conviviale pre-natalizia presso l’oratorio  della Parrocchia S Giovanni Paolo II a Brescia. La cena era organizzata dai volontari del Baule della Solidarietà’ che si prodigano nella distribuzione di pacchi alimentari alle famiglie ed insegnano alla scuola di italiano per stranieri.

Ho accettato l’invito con qualche riserva (anche se la stanchezza dopo un giorno intenso di lavoro era tanta), e, soprattutto per senso del dovere, mi sono presentato. La scelta è’ stata vincente!!!! Ho trascorso una serata davvero speciale in compagnia di amici già conosciuti ed altri nuovi.

Intorno al tavolo imbandito erano presenti persone provenienti dall’ Africa, dall’Asia, dal Sud America, dall’Europa dell’ Est e noi italiani. Come per incanto si è creato un clima di fraternità e di amicizia. Subito la mia mente è andata alle parole di P. Aldino Cazzago che, durante la meditazione del Ritiro di Avvento, ci ha parlato di Gesù, bellezza che si fa carne. Il mio cuore si è rallegrato: stavo gustando momenti di vera bellezza. Nessuno “armeggiava“ con il telefono cellulare, le persone dialogavano parlando del più’ e del meno con la massima libertà, i bambini giocavano insieme e ridevano divertiti.

Prima della cena abbiamo recitato una preghiera di ringraziamento alla quale hanno aderito anche coloro che professano altre fedi religiose.

La serata prevedeva una parte ludica:  una “tombolata“ magistralmente condotta da Silvano Scarano, coadiuvato da altri volontari. Che stupore nel vedere i nostri fratelli, meno fortunati di noi, illuminarsi di immenso per la vincita di un pallone, di un peluche o di un piumone!!!

Alla fine della serata i ringraziamenti degli amici, provenienti dai più’ disparati paesi del mondo che fuggono dalla povertà’, dai soprusi e dalla mancanza di libertà, mi hanno commosso e, tornando a casa, ho ringraziato il Signore per vita che fino ad oggi mi ha concesso come dono gratuito e per la compagnia di amici che illumina le mie giornate, rendendo radioso il cielo che, a volte, è plumbeo.

 

Mario Canepa

Comments are closed.