Comments are off for this post

Iniziano gli Esercizi 2012

 

di Michelangelo NASCA

Il Palazzetto dello sport della Getur di Lignano Sabbiadoro inizia a riempirsi, siamo davvero in tanti, provenienti da molte città italiane, numerosa anche la rappresentanza delle comunità estere di Libano, Belgio, Romania, Lettonia, Stati Uniti, Spagna.
E’ festa nei canti, negli sguardi di chi entra all’interno di quella struttura diventata negli anni familiare a molti di noi e che 20 anni fa era un semplice tendone!

Fra i 1600 partecipanti a questa particolare edizione degli Esercizi Spirituali, molti frati carmelitani, tantissimi giovani e intere famiglie. In questo primo ventennio di fede carmelitana è a Padre Antonio Maria Sicari – fondatore del Movimento Ecclesiale Carmelitano – che siamo riconoscenti per aver intuito in questa realtà di movimento un modo carmelitano di appartenere alla Chiesa.
Il tema degli Esercizi riguarda il mistero del Dio Trino ed Uno, e trova immediata collocazione nell’espressione della beata carmelitana Elisabetta della Trinità che a tal proposito scrive: “O mio Dio Trinità che adoro”.

L’immagine dell’Oceano – afferma P. Sicari durante la celebrazione della Messa inaugurale – è una metafora che in qualche modo ci aiuta a parlare della Trinità; il mare per raccontare la SS.Trinità, un mare in cui bisogna entrare per lasciarsi totalmente sommergere dal mistero di Dio.
Io ti adoro – prosegue Sicari – non è la stessa cosa che dire io ti amo. Io ti amo è stare alla pari nel rapporto tra due persone, dire invece a Dio io ti adoro è riconoscere che ciò che riceviamo da Lui è una grazia, un dono che ci raggiunge immeritatamente.

Comments are closed.