Comments are off for this post

Ave, Tenda del Verbo di Dio

Ci sono dei giorni nell’esistenza in cui si sente che non ci si può più contentare.
Bisogna salire direttamente fino al buon Dio e alla santa Vergine”. (Peguy)

E’ un modo un po’ paradossale per dire che, quando non si vedono sbocchi il rifugio sicuro, l’abbraccio che infonde calore è quello di Maria.

In questo mese di maggio l’Italia viene affidata alla Madonna e il Santo Padre invita particolarmente le famiglie a recitare il Santo Rosario. 

Noi ci stiamo!

Sappiamo infatti che “l’uomo e la sua società stanno morendo per eccesso di realtà; ma di una realtà privata del suo senso e del suo nome: privata, cioè di Dio. Dunque, di una realtà irreale(Testori)

La realtà-irreale, cioè l’astrazione, non ha bisogno di una Madre.

Per salvarsi dalle astrazioni e dalle illusioni è necessario affidarsi alla Madre di Dio.

Nel mese di maggio il nostro Movimento si dava appuntamento per un Pellegrinaggio con migliaia di persone.   

Quest’anno il gesto, così caro e con una lunga storia (42 anni), viene sospeso. In modo diverso invitiamo tutti a camminare con noi non un solo giorno, ma per la durata di tutto il mese verso Colei che ha regalato agli uomini, fatti di carne e di sangue, il Verbo fatto carne.

P. Gino Toppan, ocd

Comments are closed.