Madonna della Neve di Adro. Buongiorno». «Buongiorno. Cerco padre Paolo De Carli, sono Papa Francesco». È stata una chiamata decisamente fuori dal comune quella ricevuta sabato scorso dall’istituto paritario franciacortino.
Al telefono c’era Jorge Maria Bergoglio, dal marzo dell’anno scorso pontefice della Chiesa cattolica. La notizia dell’eccezionale colloquio è uscita solo nelle scorse ore dalle stanze della «Madonna della Neve». A confermare la chiamata è lo stesso padre De Carli, da pochi mesi direttore della scuola.

Continua a leggere l'articolo pubblicato da Giornaledibrescia.it

COMUNICATO STAMPA - FESTA “VERSO L’ALTRO 2014” 19-20-21 SETTEMBRE 2014 SCUOLA MADONNA DELLA NEVE DI ADRO (BS)

L’evento, organizzato dall’Associazione Punto Missione Onlus e dal Baule della Solidarietà, giunge alla sua quarta edizione, dopo che le prime tre hanno visto una partecipazione di pubblico sempre crescente ( nel 2013 furono circa 6.000 i visitatori della rassegna).

Leggi tutto...

L'articolo pubblicato da Bresciaoggi sulle Tabare e sulla Romania.
"In Romania la struttura aperta grazie agli amici Fabio, Guido e Sergio vivranno per sempre nel sorriso dei bambini"

"CHI CI SEPARERÀ DALL'AMORE DI CRISTO ..."
In questi giorni di grande sofferenza per la drammatica situazione  dei cristiani perseguitati in Medio Oriente, il Movimento Ecclesiale Carmelitano fa proprio l'appello alla pace di Papa Francesco, e insieme a tutte le comunità del Mec, in comunione con i Vescovi italiani, il 15 Agosto, si raccoglierà in preghiera per coloro che, testimoniando la propria fede cristiana, sono perseguitati e messi a morte. Rivolgiamo inoltre l'invito alla Comunità Internazionale ad intervenire al più presto con aiuti umanitari a sostegno delle popolazioni in difficoltà a causa della dura repressione.

Il Presidente
Tiziano Salata

Testo del messaggio della PresIdenza della CEI
Testo preghiera universale

“Per sempre”, le parole dell’Amore.
La vacanza dei nostri studenti sul monte Bondone (TN) dal 26/7 al 2/8

Convincere gli adolescenti del nostro tempo che le parole “eternità” e “per sempre” sono ancora possibili non è impresa semplice, perché la caducità del tempo, le ferite degli abbandoni, dei tradimenti e della morte sono parte delle loro giovani vite e cancellare il dolore che queste esperienze portano con sé non è possibile. Di certo, però, non ci vuole molto a far emergere il bisogno che hanno di un’infinita felicità e il loro cuore lo si sente vacillare nel momento in cui comprende che si possono riappropriare e possono tornare (o iniziare) a desiderare una totalità che abbraccia tutto e che non finisce.

Leggi tutto...

“La gioia del Vangelo: una gioia missionaria”: sarà questo il tema del il terzo Congresso mondiale dei movimenti ecclesiali e delle nuove comunità, in programma a Roma, presso il Pontificio Collegio Internazionale “Maria Mater Ecclesiae”, dal 20 al 22 novembre 2014. All’evento parteciperanno, su invito del Pontificio Consiglio per i Laici, i delegati delle realtà associative internazionali più diffuse nel mondo, in costante dialogo con il dicastero vaticano.

Leggi tutto...

La lettera di P. Antonio Maria Sicari scritta in occasione della
Festa della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo e anniversario del primo riconoscimento del MEC.

Leggi tutta la lettera

In occasione della solennità della Madonna del Carmelo, proponiamo un estratto della riflessione di P. Antonio Maria Sicari, tratta da Nel "Castello interiore" di Santa Teresa d'Avila edito dalla Jaca Book.

… La nostra persuasione d’esser divenuti abitazione di Dio non è un’elaborazione spirituale, ma una certezza radicata nel mistero dell’incarnazione: «Nulla è più meraviglioso che vedere Colui che può riempire della sua grandezza mille e più mondi, rinchiudersi in una cosa tanto piccola, come gli piacque rannicchiarsi nel seno della sua Santissima Madre!» (c 28,11). Si tratta, dunque, di possedere una “coscienza mariana», in modo da concentrarsi attorno alla cara persona di Gesù benedetto.

Leggi tutto...

«Non ci ardeva forse il cuore nel petto mentre conversava con noi lungo il cammino, quando ci spiegava le Scritture?». Così ci siamo preparati alla grazia dell'incontro con Papa Francesco; siamo partiti con il desiderio che ci affidasse un compito e, ancora una volta, non siamo rimasti delusi: "Saluto gli esponenti del Movimento Ecclesiale Carmelitano, esortandoli a testimoniare dappertutto che la fede cristiana risponde pienamente alle speranze e alle attese profonde dell’uomo".

Leggi tutto...