di Michelangelo NASCA

L’autorevolezza, l’esperienza e la cultura di uno dei pontefici più grandi del nostro secolo torna utile anche al termine di questa III Assemblea generale straordinaria del Sinodo dei Vescovi. La beatificazione di Paolo VI, infatti, proprio in questi giorni, offre alla stampa l’opportunità di rilanciare e veicolare la vita e il pensiero di questo grande protagonista della storia della Chiesa. E così, rileggendo alcuni passaggi o interi discorsi di Papa Montini, le sue encicliche (anche le più controverse), i primi viaggi apostolici e il grande incontro con l’Oriente cristiano, ci viene in mente il grande amore vissuto per la Chiesa e il desiderio dell’unità come aspetto programmatico del suo pontificato. Certamente ci volle coraggio per aprire il Concilio Vaticano II (indetto da Papa Giovanni XXIII), ma non ne servì di meno per portarlo a compimento e concluderlo con Paolo VI.

Leggi tutto...

V CENTENARIO DELLA NASCITA DI SANTA TERESA D’AVILA (1515 - 2015)

Il 15 ottobre, giorno della memoria liturgica di Santa Teresa d’Avila, ha preso avvio il V Centenario teresiano. Nel 1515 ad Avila nasceva infatti colei che sarebbe diventata poi famosa con il nome di Teresa di Gesù e, a partire dalla seconda metà del XVI secolo, avrebbe dato avvio alla riforma dell’Ordine del Carmelo. L’esperienza di Dio che ella racconta e trasmette nei suoi scritti è ancora oggi un riferimento sicuro per tutti i cristiani. Canonizzata nel 1622, Paolo VI nel 1970 l'ha proclamata Dottore della Chiesa. Papa Francesco, che ben conosce gli scritti e la spiritualità di Teresa d’Avila, ha manifestato la sua spirituale partecipazione al V Centenario inviando al vescovo di Avila un suo personale messaggio. Il Movimento Ecclesiale Carmelitano si sente particolarmente interpellato dalle parole di papa Francesco. Di seguito pubblichiamo il testo del suo messaggio (P. Aldino Cazzago ocd)

Leggi tutto...

Dall'11 al 12 ottobre si svolgono in Sicilia gli Esercizi Spirituali del Movimento Ecclesiale Carmelitano (Mec), organizzati quest'anno a livello regionale. Il titolo scelto per questi esercizi è "Il dono della comunione familiare", e a dettarne le meditazioni sarà p. Antonio Maria Sicari, fondatore del Mec. Sono presenti anche p. Paolo De Carli e p. Rosario Bologna. Ad aprire gli esercizi una lettera di saluto del presidente del Mec, Tiziano Salata. La risposta a questa particolare forma di incontro ecclesiale non ha deluso le aspettative; prendono parte agli esercizi, infatti, circa 500 persone.

Leggi tutto...

Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre,
ma nell'avere nuovi occhi
(Marcel Proust)


Il 17,18,19 ottobre presso la Fondazione San Vigilio ad Ossana, nel cuore della Val di Non, ci troveremo per un finesettimana insieme con tutti i ragazzi partiti in questi ultimi anni per un'esperienza di missione all'estero nelle nostre realtà: saremo in una ventina di persone!
L'obbiettivo è quello di condividere le esperienze vissute e rielaborarle, godere delle belle amicizie nate in terra di missione ed interrogarsi su come il cammino incominciato può continuare anche dopo il viaggio di ritorno. Saranno presenti anche alcuni ragazzi che hanno chiesto di fare un'esperienza di volontariato e con l'occasione inizieremo un percorso di formazione che possa aiutarli nell'avventura che desiderano intraprendere. Per noi che li accompagnamo durante il cammino è un dono scoprire le motivazioni che muovono questi ragazzi, la capacità che hanno di mettersi in gioco, accettare le difficoltà, rendersi disponibili al servizio, così come lo sguardo nuovo con cui abbracciano la realtà una volta rientrati.

Mara Tomasi

Santuario Madonna della Neve Adro (BS)
Mercoledì 15 Ottobre 2014 - ore 21
Dietrich Buxtehude - MEMBRA JESU NOSTRI
Oratorio in sette Cantate per soli, coro e organo
meditazione musicale per la festa di Santa Teresa d’Avila
Visualizza locandina

TERESA DI GESU'
quinto Centenario della nascita
(1515 - 2015)

Visualizza locandina (Profilo biografico, spirituale, spunti per l'orazione teresiana, preghiera del quinto Centenario)

In occasione del 15° anniversario di Dialoghi, l’approfondimento di questo numero è dedicato alla categoria che ne costituisce il titolo e l’ispirazione: il dialogo. Infatti, se da un lato il dialogo è una dimensione sempre più invocata nella realtà odierna, dall’altro raramente è indagata nei suoi fondamenti. In queste pagine ci chiediamo dunque che cosa sia il dialogo, come vada inteso nel tempo della comunicazione “in rete”, e soprattutto perché il dialogo intorno alla Verità non possa essere confuso con alcuna forma di relativismo. La Parola della Verità, infatti, si è fatta visibile: e se la dimensione della relazione è così “con-naturale” per l’uomo, la sua ultima ragione va ricercata nell’eterno ed infinito Dialogo tra il Padre e il Figlio.

Ingrandimento copertina


Due testimonianze provenienti dal Libano e dalla Francia descrivono il dramma del conflitto mediorientale. Il Movimento Ecclesiale Carmelitano desidera inviare un aiuto concreto alle tante famiglie messe in ginocchio dalla guerra, proponendo una raccolta:
Conto Corrente BCC del Garda - IBAN : IT72P 08676  11203 000000290281 - BIC/ SWIFT :  ICRAITRRISO - Causale: "Emergenza Iraq".

Testimonianza di Elian Hage, responsabile della Comunità libanese del Movimento Ecclesiale Carmelitano
Buongiorno a tutti. Mi dispiace non poter essere con voi a questa assemblea, ma vi confermo che siamo sempre uniti nella preghiera. Luciano mi ha chiesto di registrare il mio intervento per rispondere alle domande che riguardano l’appartenenza vissuta all’interno del nostro Movimento.

Leggi tutto...

di Edith VALETTI

“NADA TE TURBE, NADA TE ESPANTE. SOLO DIOS BASTA” è stato il titolo del pellegrinaggio che da allora mi accompagna tutti i giorni, soprattutto adesso che sono tornata alla mia realtà quotidiana. Sono parole decise quelle di Santa Teresa, sono una carezza su un volto sofferente e inquieto che ha perso la strada e ha deciso di gettare la spugna: non ti preoccupare, tutto passa, Dio rimane accanto a te, sempre e incondizionatamente. Bisogna solo porgere l’orecchio e non parlare, solo ascoltare.

Leggi tutto...